E’ dall’anno scolastico 2008/2009 che i nostri studenti frequentanti la terza classe di un Istituto superiore possono presentare domanda per poter usufruire delle Borse di Studio per frequentare il quarto anno di scuola superiore all’estero. Tale possibilità è offerta dalla Regione Trentino Aldo Adige che da dodici anni ha aperto questa opportunità oltre che agli studenti residenti in provincia di Bolzano e di Trento, anche ai giovani studenti residenti negli ex comuni asburgici di Cortina d’Ampezzo, Livinallongo del Col di Lana e Colle Santa Lucia, nonché di Pedemonte, Magasa e Valvestino,
Con delibera nr. 193 del 19.10.2018, la Giunta Regionale della Regione Trentino Alto Adige ha fissato in 60 totali i posti riservati per la frequenza del quarto anno all’estero.

L’iniziativa, finanziata dalla Regione autonoma Trentino-Alto Adige, mira a favorire il processo di integrazione europea. Essa è rivolta a tutti gli studenti, residenti da almeno un anno in Regione o nei comuni limitrofi di Pedemonte, Colle Santa Lucia, Cortina d’Ampezzo, Livinallongo del Col di Lana, Magasa, Valvestino che frequentano la terza classe di un Istituto superiore e che sono interessati, oltre che a perfezionare le proprie conoscenze della lingua tedesca, inglese, francese e spagnolo, anche a conoscere direttamente gli usi, i costumi, le tradizioni e la cultura delle popolazioni che vivono in Austria, in Germania, in Gran Bretagna, in Irlanda, Francia, frequentando la 4° classe in un istituto superiore del paese estero scelto. Per entrare in graduatoria è necessario presentare la domanda e partecipare ad un esame di ammissione. Le domande vanno presentate dal 1 febbraio al 28 febbraio 2019.

Tutte le informazioni, i recapiti e i moduli sono reperibili all’indirizzo internet www.regione.taa.it/europa/soggiorni.aspx

 

Attualmente due studentesse ampezzane stanno frequentando il quarto anno rispettivamente a Graz in Austria e a Carlow in Irlanda con grande entusiasmo e soddisfazione. Ribadiscono che per poter superare le prove di ammissione oltre le conoscenze linguistiche, viene testata la conoscenza dell’Unione Europea per la quale è indispensabile prepararsi bene e dimostrare motivazione, sicurezza e decisione. Come si può leggere nel bando sono previsti diversi scaglioni di borse di studio, che comunque consentono di partecipare con una spesa quasi irrisoria rispetto ad iniziative analoghe di altre agenzie. Per poter partecipare fa fede il comune di residenza, indipendentemente dal luogo di frequenza. In attesa del proseguo dell’iter referendario per il passaggio alla Regione Trentino Alto Adige, approfittiamo delle possibilità momentanee che ci vengono offerte. E’ un’occasione da non perdere!

L’Ufficio dell’ULd’A è a disposizione per qualsiasi informazione.